Che cosa significa semplificare?

Anche il design Flat punta a semplificare
Tutti i designer sostengono che la semplicità è importante, ma cosa significa rendere un prodotto semplice? Molti di essi sostengono che la semplicità è il togliere, se elimini il superfluo rimane solo ciò che è essenziale. Ma essenziale e semplice non sono sinonimi.

Semplificare significa: Rendere comprensibili le azioni per raggiungere gli obiettivi.

Su cosa bisogna focalizzarsi per semplificare un prodotto:

  • Avere una singola idea chiave
  • Essere chiari nel tempo
  • Consistenza di significati

 

Avere una singola idea chiave

 

Il metodo migliore per ricevere attenzione e costruire interesse è presentare un singolo concetto chiave. Questo permette all’utente di prendere una decisione binaria: “Sono interessato o no?”

Se dovessi inviare una mail quale di questi bottoni trovi sia il più comprensibile?

 

Bottone 1 semplificare

Bottone 2 semplificare

Bottone 3 semplificare

Non esiste frase più comprensibile che: “Invia Messaggio” in quanto risponde si o no alla domanda: sono interessato?

 

Una singola idea chiave è :

  • Binaria: risponde ad una domanda con si/no
  • Scritta in un linguaggio semplice
  • Ripetuta costantemente: dove è possibile dovrebbe essere ribadita il più possibile
  • Legato ad un risultato

 

Essere chiari nel tempo

 

Dopo aver conquistato l’interesse dell’utente, bisogna coinvolgere le loro energie mentali e  il loro tempo. Bisognerebbe accompagnare l’utente in maniera costante fino al compimento del suo obiettivo, dimostrando che il prodotto è capace di affiancare l’utente senza creare frustrazioni.

 

Rimuovendo i dettagli irrilevanti, si riducono le distrazioni dell’utente

 

Ogni investimento di tempo e di energie che non portano a risultati, aumentano la percezione della complessità.

 

Aumenta la chiarezza nel tempo con:

  • Chiarezza dei punti di partenza ed obiettivi: cerca di rendere ovvia un’azione
  • Rivelazioni progressive: spiega ed approfondisci unicamente l’azione corrente
  • Chiarezza del percorso: provvedi a spiegare la transizione del prossimo livello

 

Consistenza di significati

Bisognerebbe far sentire l’utente che è in grado di controllare ogni azione e sezione dell’applicazione. Non si deve necessariamente eliminare il complesso , è il complicato che deve essere reso semplice. A tal fine bisognerebbe comprendere le esperienze pregresse dell’utente ed utilizzare metafore ed oggetti che è già in grado di riconoscere. Non c’è nulla di sbagliato nel voler intraprendere un’azione complessa come esplorare la foresta, l’importante è riceve una mappa o una giuda.

 

Sii consistente mediante:

  • Routine consolidate: unisci azioni e funzioni simili
  • Costruzione di schemi: poni oggetti simili in posti simili, così l’utente agisce mediante l’intuizione

Articolo tratto da:

52SettimaneDiUx

Condividere è sexy:

Leave a Reply

eliapoliblog