6 consigli su come creare un e-commerce su mobile

Mobile-UX-Social-Media-mi9d3pkfa9130s8u71oddqtz55ylrnvtc56s4hgk8w

Questo articolo vuole aiutare chiunque stia creando un e-commerce che funzioni anche da mobile. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che possono semplificare la vita del vostro acquirente.

I più grandi siti web come Facebook e Twitter sono fonte di grande ispirazione nel mondo della User Experience.

Gli utenti in procinto di usare per la prima volta un e-commerce da telefono, hanno aspettative già consolidate su come debba essere un sito di shopping online. Gli utenti sono, difatti, influenzati dai più famosi Social Network come Facebook e Twitter.

Non è un informazione così sorprendente in quanto le applicazioni e le web app più utilizzate da smartphone sono i social network. Facebook ha oltre 1.01 milioni di utenti attivi al giorno e di questi l’89% usano una versione mobile. Anche Twitter trae la sua fortuna dal piccolo schermo, in un indagine del settembre 2015 si è calcolato che circa il 70% dei suoi utenti navigano mediante telefonino.

Se vogliamo creare un e-commerce mobile, possiamo trarre alcuni accorgimenti:

inboxIl burger Menu:

Le ricerche dimostrano che gli utenti sono già familiari all’uso del “burger”.  Per chi non lo sapesse, questa icona rappresentante tre linee parallele, è in grado di far apparire il menu. Anche Facebook lo utilizza.

 

Icone di navigazione

Molto spesso gli utenti non riescono a comprendere il significato delle icone del menu, è consigliato di affiancare il simbolo a una breve frase di spiegazione

Menu navigazione di Twitter utile se si vuole creare un e-commerce online

La barra di ricerca

La barra di ricerca è essenziale, sia Facebook che Google si basano sul suo utilizzo. Questa funzione può non essere visibile nella testata, ma deve essere sostituita da un icona ben visibile.

Servizi basati sulla posizione

Lo smartphone consente la localizzazione dell’utente, anche i siti di shopping-online possono fruttare questa tecnologia a loro vantaggio. Si può ad esempio implementare il riempimento automatico del campo “luogo di consegna” con la posizione attuale dell’acquirente.

Scrolling

I consumatori sono abituati allo scrolling di lunghe pagine come la time-line di Facebook. Una lista a scorrimento verticale di articoli, può quindi fare al caso tuo.

I multicanali

I Social Network riesco a fornire le medesime informazioni attraverso vari canali, sia da mobile che da web. Bisognerebbe considerare che uno stesso articolo aggiunto nel carrello o nella lista desideri debba essere visualizzato su tutte le piattaforme.

 

Bibliografia:

Questo articolo è interamente basato su studi di ricerca pubblicati da Praticology.

E dalla rielaborazione dell’articolo di Usabilia.

Condividere è sexy:

Leave a Reply

eliapoliblog