Modelli mentali involti nel processo decisionale

wide-lens-in-hand-picjumbo-com

Nella vita siamo continuamente costretti a prendere decisioni: dal cosa mangiare a pranzo a scelte di più alto spessore come l’università da frequentare.

Ci sono varie schemi mentali involti nel processo decisionale.

Questo è Marco Dubiti.

Marco faccia

Marco vuole comprarsi una nuova macchina fotografica, quali metodi può usare per trovarla?

Processo additivo ponderato

Fu ideata da Simon. Secondo lo studioso, le decisioni vengono calcolate attuando un processo aritmetico ponderato di calcolo dei valori degli attributi di ogni alternativa. Immaginiamo di avere una tabella. Le righe rappresentano tutte le macchine fotografiche prese in considerazione, le colonne rappresentano le dimensioni (peso, prezzo, potenza obiettivo, … ) . Di ogni macchina Marco darà un valore aritmetico per ogni sua dimensione. Marco calcolerà la somma ponderata. Comprerà – ovviamente – la macchina con il valore più alto. Nella vita reale non viene usata spesso in quanto richiede un carico cognitivo enorme e tempi lunghi. Immaginatevi di voler comprare una mela, bisognerebbe dare di ogni mela una votazione in base a tutte le caratteristiche. Probabilmente una giornata non ci basterebbe.

Marco attuerà dei processi euristici.

Euristiche

Le euristiche sono dei processi di semplificazione che permettono di risparmiare energie e tempo. Le si usano quando non si cerca il risultato perfetto, ma un risultato ottimo.

Nel processo di scelta le euristiche seguono alcuni principi come:

  • ricercare fra un minor numero di alternative e di attributi
  • diminuire il processo di ponderazione e l’integrazione delle informazioni.

 

Vediamo alcuni dei processi euristici usati:

Esclusione per caratteristica

Marco sceglie la dimensione che ritiene sia la più rilevante, poniamo il prezzo. Esclude tutte le macchine fotografiche che sono poste sotto il livello di soglia. Individua la seconda dimensione più rilevante, ad esempio l’obiettivo Reflex . Escluderà, dunque, tutte le macchine che non lo sono. Il range di scelta diventa molto più trattabile. Il sito SportDirect.com, invoglia ad usare questo processo decisionale mediante una ricerca per faccette.

SportDirect navigazione a faccette

Majority confirm dimension

Marco apre due tab per due macchine fotografiche differenti. Confronta le due a seconda di varie caratteristiche e chiude il tab della macchine fotografica perdente. Procede quindi a confrontare la vincente con una nuova.

Euristica Satisficing

E’ il modello più veloce che si può utilizzare. Poniamo che Marco debba fare un regalo a sua nipote per il suo compleanno che si terrà tra un ora. Marco è già in ritardo. Entra alla MediaWord e si dirige velocemente nel reparto macchine fotografiche. Marco comprerà la prima scelta che supera la dimensione per lui più rilevante, ad esempio il prezzo di 100 euro.

Strategia Lessicografica

Si definisce la dimensione più importante e si ordina tutte le scelta in base a questa. Si alleggerisce quindi il numero di alternative da dover confrontare. Questa tecnica è utilizzata da un grande numero di e-commerce, mediante l’utilizzo del tasto “ordina per” .

Se ti interessa questo argomento vedi anche:

Utente e la decisione

L’interfaccia e la decisione

Bibbliografia:

Lezioni frontali Stefano Bussolon e suo articolo.

Condividere è sexy:

Leave a Reply

eliapoliblog